Responsabilità Amministrativa

Punto Service ha intrapreso il cammino per l’adozione del D.Lgs 231/01 sulla responsabilità amministrativa delle società, un modello organizzativo interno che ha lo scopo di tutelare la Società stessa per eventuali commissioni di illeciti previsti dal Decreto stesso commessi da amministratori, soci, collaboratori, fornitori etc. nell’interesse e a vantaggio di Punto Service. Grazie allo sviluppo di questo modello, l’azienda adotta procedure, controlli, monitoraggi, etc. al fine di prevenire reati o illeciti. La 231 prende in considerazione diversi reati e Punto Service, dopo aver effettuato l’analisi dei rischi, ha verificato quelli che potrebbero essere potenzialmente commessi (es. eventuali reati nei confronti della Pubblica Amministrazione, i reati societari, gli abusi di mercato, reati informatici, reati transnazionali, reati contro la personalità individuale e sull’eversione dell’ordine democratico, reati di riciclaggio e reati in materia di sicurezza dei lavoratori, etc.).

Punto Service ha nominato un ODV con il compito di vigilare sull’efficacia del modello stesso.

Eventuali segnalazioni di inadempienze al Codice Etico dovranno essere trasmesse a: odv@puntoservice.org

La decisione di adottare le prescrizioni da D.Lgs 231/01 è dunque per Punto Service un’ulteriore dimostrazione della convinzione che procedure chiare e definite per tutti e un’adeguata formazione delle risorse umane sullo svolgimento delle proprie attività, costituiscano i requisiti fondamentali per garantire la qualità e il buon funzionamento dell’azienda in ogni settore e da ogni prospettiva, nonché una efficace prevenzione rispetto a eventuali contese.

A tal proposito ha redatto il Codice Etico, ovvero un codice comportamentale a cui si devono attenere tutte le risorse interne ed esterne che operano per conto di Punto Service. La condivisione del Codice Etico è parte integrante dei contratti di lavoro del personale e dei fornitori.